È un appuntamento insolito quello proposto domani alle 21.15 in piazza Saffi a Forlì nell’ambito de “I venerdì sera” di Palazzo Talenti. Per una sera la musica lascerà spazio al teatro di prosa per attraversare le pagine di uno dei maggiori saggisti forlivesi e italiani del Novecento, Piero Camporesi, dai cui scritti Ida Bassignano e Lucia Poli hanno tratto lo spettacolo Il governo del corpo. In sogno si tramuta ogni alimento con la stessa Poli e il fisarmonicista Vladimir Denissenkov. «Abbiamo pensato di fare uno spettacolo – racconta la compagnia “Rosaspina” che lo ha prodotto – in modo che le parole scritte da Camporesi, oltre che sulla pagina, possano vivere anche nel racconto orale. La nostra attenzione si è concentrata su quattro argomenti: le mense tardo-rinascimentali e barocche, il calderone infernale, le mense ascetiche, e le diete contemporanee». Ingresso libero.

Giancarlo Ottaviani
Sull'autore

Probabilmente scrivevo anche in pancia, la mia mano ha avuto sempre bisogno di espressione e devozione. Dove c'è musica io mi invento scrittore. Alcuni mi definiscono "giornalista"..
Addirittura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *