Allarme bomba a Cesenatico, sulla spiaggia di Ponente. L’acqua dell’Adriatico ha restituito ancora una volta un residuato del periodo bellico. Si tratta di una piccola ogiva. All’apparenza molto consumata dal temo e corrosa dal sale del mare. Potenzialmente, quindi, ben poco pericolosa. Ma che ha attirato comunque l’attenzione di alcune persone a passeggio per la zona di spiaggia a fronte della colonia belelli, in zona Ponente. L’allarme è stato recepito in mattinata dagli uomini della Capitaneria di porto di Cesenatico. I marinai della Guardia Costiera hanno preso atto della potenziale pericolosità dell’ordigno, che è stato fatto vedere anche ad occhi molto esperti. Le possibilità che esploda e che faccia male a qualcuno sono veramente risibili. Malgrado questo, come normalità, sono state adottate tute le procedure di sicurezza del caso. L’area è stata recintata in maniera ben visibile. Il sindaco come sempre in questi casi è stato chiamato in causa per emettere una specifica ordinanza che impedisca alle persone di avvicinarsi a quel luogo rischiando. Il periodo autunnale e le mareggiate che il meteo potrebbe portare con sé hanno reso i tempi di risoluzione della problematica più rapidi del solito. Già questa mattina infatti gli artificieri saranno sulla spiaggia di fronte alla ex colonia (la bomba è ad una decina di metri dal mare) per rimuovere l’ordigno e ripristinare le normali condizioni di sicurezza della zona balneare.

Marco Andreoli
Sull'autore

Ex capo redattore di una nota testata editoriale in Romagna. Mi occupo prevalentemente di cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *