Tasse e tributi da pagare, i termini ultimi entro i quali bisogna mettere mano la portafoglio si stanno avvicinando. E perché nessuno li dimentichi, dal Comune ricordano che «lunedì 16 giugno scade il termine per il versamento in acconto dell’Imu e della Tasi, pari al 50 per cento dell’importo annuo dovuto. Entro il 16 dicembre dovrà poi essere corrisposta la seconda rata a conguaglio. E’ ammesso il pagamento in unica soluzione entro il 16 giugno». Le indicazioni sembrano essere chiare, ma per chi avesse dei dubbi c’è il sito www.comune.rimini.it, dove è possibile trovare tutte le informazioni per il calcolo ed il pagamento delle imposte. Non solo: «Per aiutare i contribuenti nel calcolo dell’imposta da versare, oltre che nella compilazione e stampa del modello F24, è disponibile sempre sul sito internet del Comune un software per il calcolo on-line che contiene già tutte le aliquote approvate e che, pertanto, consente di calcolare le imposte da versare inserendo solo alcuni dati, quali la rendita catastale (riportata in visura o nell’atto notarile o recuperabile accedendo al sito dell’Agenzia delle Entrate ed inserendo il proprio codice fiscale, gli identificativi catastali e la provincia di ubicazione per qualsiasi immobile), la quota di possesso, oltre che il periodo di possesso (se inferiore ai 12 mesi)».

Redazione
Sull'autore

OutNews è il magazine dedicato all'informazione locale e nazionale. Curiamo principalmente fatti di cronaca, le novità in campo musicale e gli aggiornamenti sportivi. Mail: info@outnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *