Ancora pochi giorni al taglio del nastro dell’edizione numero ventisei de “La Notte delle Streghe”. «La festa di tutti i marignanesi» ha ricordato il neo sindaco Daniele Morelli ieri, presentando la manifestazione, alla quale è particolarmente legato. «Se sono diventato sindaco – ha spiegato – lo devo anche alla Notte delle Streghe, che ho avuto la fortuna di seguire per anni». Anche questa edizione sarà al l’insegna degli spettacoli di qualità: «Per scegliere le compagnie – ha raccontato Laura Pontellini, dell’ufficio cultura – a bb ia mo realizzato un bando, ricevendo 145 domande ma scegliendone poi 26, da 7 nazioni diverse. Tra i criteri premianti l’internazionalità e le anteprime». Punto fermo della manifestazione la Compagnia CinqueQuattrini, da 19 anni attiva a San Giovanni, che proporrà lo spettacolo “Quintessenza, il rito degli elementi”. Un evento la Notte delle Streghe con un volto commerciale ma soprattutto culturale che richiede «un impegno economico importante – ha aggiunto l’assessore alle Attività economiche Nicola Gabellini – che si estende su 4 mila mq e coinvolge centinai di volontari diventando un sostegno notevole a commercio e promozione». L’evento, nato nel 1988 ha superato quest’anno il quarto di secolo. «Ricordo l’impatto che ebbe su di me dalle prime edizioni» ha concluso l’assessore alla Cultura Michela Bertuccioli. Un fascino che ogni anno si rinnova

Marco Andreoli
Sull'autore

Ex capo redattore di una nota testata editoriale in Romagna. Mi occupo prevalentemente di cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *