Immortalato dalle telecamere mentre cedeva delle dosi di marijuana a tre ragazzini, due dei quali minorenni. Un 21enne residente a Santarcangelo è stato arrestato dal nucleo ambientale della polizia municipale, inviata dalla centrale operativa che ha seguito la “sequenza” in diretta, grazie alle telecamere di sorveglianza nel giardino delle Mimose, sul retro del palazzo comunale. Sul posto c’erano in tutto cinque ragazzi. Tre di questi sono stati segnalati alla prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. Lo spacciatore, 21 anni, è stato arrestato, con l’aggravante di aver ceduto stupefacenti a minorenni. L’arresto è stato convalidato ieri mattina ma il giovane (che lavora come cuoco) è stato scarcerato con obbligo di dimora a Santarcangelo dove risiede. Il processo (direttissima collegiale) riprenderà il 23 novembre. Il giovane, difeso dall’avvocato Andrea Guidi, ha detto che si trovava seduto su una panchina a fumare marijuana in compagnia di un amico quando è stato avvicinato dagli altri tre (uno dei quali conoscente del suo amico) che gli avrebbero chiesto se aveva un po’ di fumo anche per loro. Il 21enne sostiene di averlo ceduto gratis solo a uno dei tre ragazzi. La cessione dello stupefacente è stata ripresa dalle telecamere che hanno inquadrato tutta la scena.

Pier Stella
Sull'autore

Tutto ciò che dovete sapere su di me, probabilmente, l'ho già scritto. Mi occupo di politica, di cronaca e di eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *