Un gruppo di lavoro tra Comune, Agenzia del Piano strategico e rappresentanti dei bagnini per ridisegnare il Piano spiaggia. E’ ciò che è emerso ieri mattina dall’incontro che il sindaco Andrea Gnassi e l’assessore Roberto Biagini hanno avuto con gli operatori balneari. Palazzo Garampi non vuole perdere tempo: la prossima settimana è in programma un nuovo incontro per ascoltare le prime proposte. Per arrivare a metà maggio con le principali modifiche da effettuare. Perché «la variante al piano spiaggia dovrà marciare di pari passo al processo di approvazione di Psc e Rue, che vogliamo concludere in tempi rapidi». Il sindaco Gnassi ha ribadito come «sia necessario investire su progetti di riqualificazione che coinvolgano sia la spiaggia che il lungomare» specie dopo la recente apertura dell’Agenzia del Demanio ad una cessione della strada alla città. L’assessore Biagini sottolinea: «Alla luce delle criticità emerse lo scorso anno, è necessario rimettere mano al Piano». «E’ necessario che il Comune ascolti anche chi conosce i problemi della spiaggia – sottolinea il presidente di Oasi Confartigianato Giorgio Mussoni -. L’imperativo è un Piano condiviso e a larghe maglie». Chiaro riferimento, anche se Mussoni non lo dice, allo smontaggio dei giochi. Molto positivo il giudizio di Marco Mussoni (C – na e Consorzio del porto): «Quel piano è vecchio di 10 anni e negli ultimi 5 è cambiato il mondo. E’ basato su una suddivisione in zone che non ha più ragione di esistere. Il futuro passa dalla massima visibilità della spiaggia».

Redazione
Sull'autore

OutNews è il magazine dedicato all'informazione locale e nazionale. Curiamo principalmente fatti di cronaca, le novità in campo musicale e gli aggiornamenti sportivi. Mail: info@outnews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *