Alessandro Maestri è stato inserito nel roster per i play-off della Nippon Baseball League (il massimo campionato giapponese, l’equivalente della Major League americana) da parte degli Orix Buffaloes e ha fatto subito il suo esordio nella prima gara della serie contro i Nippon-Ham Fighters, giocata poche ore fa al Kyocera Dome. Il pitcher italiano, primo giocatore del nostro paese a raggiungere un tale traguardo e che ha chiuso la stagione regolare con un record di 3 vittorie, 1 sconfitta e una media Era di 1.97, è entrato nella parte bassa dell’8ª ripresa, ereditando una difficile situazione di basi piene e due eliminati, con gli avversari avanti nel punteggio per 6-3 e capaci, pochi istanti prima, di realizzare due punti. Maestri è stato però in grado di uscire indenne, senza subire punti, e ha continuato a lanciare anche nell’inning successivo, concedendo solo una base ball prima di essere sostituito dal proprio manager. In virtù della sconfitta subìta, gli Orix sono ora chiamati alla vittoria (o al pareggio, in virtù del miglior piazzamento in regular season rispetto agli avversari) nella seconda partita in programma questa notte per non essere eliminati dalla corsa per il titolo. Chi supererà il turno incontrerà gli Hokkaido Nippon-Ham Fighters in una serie al meglio delle 6 gare. La squadra vincitrice andrà poi alle Nippon Series e affronterà i campioni della Central League. Mondiale Under 21. La World Baseball Softball Confedera tion (WBSC) ha reso noti i gironi della prima edizione del Mondiale Under 21 di baseball, che si gioca a Taichung nell’isola di Taiwan dal 7 al 16 novembre. GIRONE A: Taiwan, Repubblica Ceca, Messico, Nuova Zelanda, Corea del Sud e Italia. GIRONE B: Australia, Giappone, Olanda, Nicaragua e Venezuela. L’Italia esordirà alle 12.30 ora locale (le 5.30 del mattino in Italia) di venerdì 7 novembre contro la Nuova Zelanda.

Alberto Grossi
Sull'autore

Giornalista sportivo dal febbraio 1999. Ho maturato diverse collaborazioni nel capo editoriale. Curo interamente la sezione di sport di Outnews.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *