Una stagione da incorniciare. Non si può definire in altro modo quanto fatto dalle ragazze della RenAuto Happy Basket Rimini in questo campionato di serie C. Una squadra che si è presentata ai blocchi di partenza completamente rinnovata rispetto alla scorsa stagione (se si eccettua per Vandi, Rattini e Montuori tutto il resto dell’organico è parte dell’attuale formazione Under 17) e che, oltre alla crescita delle giovanissime atlete al debutto in un campionato senior, non aveva particolari ambizioni. Invece, sotto la sapiente guida di coach Dimitrova, gara dopo gara le Sharks hanno dimostrato le proprie qualità e il proprio carattere riuscendo persino a centrare i play-off. Il doppio ko contro la corazzata Calendasco (18 referti rosa su 18 in regular season) è poco più che un dettaglio. La stagione di Rimini resta comunque “Happy”. «Sono molto contenta per quanto abbiamo fatto, quando siamo partite nessuno avrebbe pensato saremmo arrivate ai play-off – commenta Tina Dimitrova – La cosa che però mi rende più felice è il fatto che in questi mesi le ragazze siano molto cresciute, sia come giocatrici che a livello personale. E questa, per chi fa il mio lavoro, è la soddisfazione più grande». L’ultima battuta riguarda il futuro. «Dipende da alcune situazioni e sino a fine maggio non sono in grado di dare una risposta. Quello che è certo è che in questa stagione mi sono trovata benissimo con le ragazze, lo staff e la società tutta. Ci fosse la possibilità mi farebbe piacere restare»

Alberto Grossi
Sull'autore

Giornalista sportivo dal febbraio 1999. Ho maturato diverse collaborazioni nel capo editoriale. Curo interamente la sezione di sport di Outnews.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *