Rifugio e asilo agli immigrati: in cambio, ripuliranno l’oasi di Punte Alberete. Nasce con lo stesso spirito del contributo in cambio di aiuto sociale la collaborazione tra la cooperativa sociale Persone in movimento e il progetto Laboriosamente che, per domani mattina alle 10, hanno dato appuntamento a un gruppo di immigrati rifugiati e richiedenti asilo per ripulire dai rifiuti l’area dell’oasi di Punte Alberete, già tante volte al centro di varie polemiche per il suo stato di degrado. Gli stranieri coinvolti sono proprio quelli beneficiari dei progetti di accoglienza gestiti dalla cooperativa, in collaborazione col Comune. «Tra le attività volte all’integrazione proposte dalla cooperativa Persone in Movimento, il volontariato è apprezzato dai beneficiari in quanto costituisce un’opportunità per partecipare attivamente alla vita della comunità ravennate», si legge nella nota diffusa da Palazzo Merlato. E lo spirito, quindi, specifica ancora l’assessore Piaia, è sempre lo stesso: «quello di aiutare aspettando anche un aiuto per la comunità». Punte Alberete, e il parcheggio che si affaccia sull’oasi, d’altronde, necessita da tempo di una ripulita. Era stato oggetto di diverse proteste, anche di Legambiente: nella zona, ricettacolo di rifiuti e di piccoli delinquenti, trovano spesso rifugio anche le prostitute al “lavoro” sulla Romea. Insomma, problema di sicurezza oltre che di degrado.

Marco Andreoli
Sull'autore

Ex capo redattore di una nota testata editoriale in Romagna. Mi occupo prevalentemente di cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *