I futuri chef e barman ci provano, fin dai banchi di scuola, a presentare e preparare piatti saporiti senza aggiunta di grassi, cocktail sfiziosi senza alcol. La sfida è semplice quanto impegnativa: riuscire a magiare e bere di gusto, a tutto vantaggio della salute a tavola, sconfiggendo le cattive abitudine. Gli interpreti sono gli studenti, la didattica in cucina è della scuola di ristorazione Ial Cesenatico. La “sfida” è in un progetto lanciato dalla Regione intitolato “Scegli con gusto e gusta in salute”. La scuola di ristorazione Ial di Cesenatico partecipa, il 9 maggio, a Correggio (Reggio Emilia), a questa sfida con le altre scuole della Regione. La scelta alimentare dovrà esaltare il sapore di primi e secondi piatti, dessert, aperitivi. I ragazzi dello Ial hanno dato prova, in anteprima, di come si stanno preparando alla “sfida interregionale”. Tra le proposte Mojito e Pinacolada diventano analcolici. Quanto alle pietanze è il trionfo del pesce, che i nutrizionisti invitano a mettere in tavola almeno due volte alla settimana, all’interno di una dieta variata. Ci sono “Il pesce abbraccia il pinzi monio”, un primo piatto a base di raviolo bicolore con ripieno di sogliola, “Il pesce va al Mc”, rivisitazione di un hamburger con il pesce pescato lungo la costa romagnola. E per finire, un dolce ipocalorico e con un dessert di frutta. Lo studio degli abbinamenti e il gusto al palato non mancano. Per formare gli chef e il personale di sala del futuro si punta a preparare piatti scandendo regole oramai assodare e certe: evitare l’abuso di sale e grassi di origine animale, limitare la carne rossa e puntare di più su uova, pesce, legumi, oli vegetali, ortaggi e frutta di stagione. In un opuscolo realizzato dai docenti della Scuola alberghiera e di ristorazione di Cesenatico ci sono anche consigli utili per un sano stile di vita: bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, moderare gli alcolici, assumere più fibre, rispettare la conservazione degli alimenti. All’iniziativa collabora anche l’Ausl. Il progetto Ial-Cesenatico è stato realizzato dalla coordinatrice Elisa Mondonico assieme allo chef Silverio Amadei e al maitre Andrea Ciraulo.

Pier Stella
Sull'autore

Tutto ciò che dovete sapere su di me, probabilmente, l'ho già scritto. Mi occupo di politica, di cronaca e di eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *