Sono stati oltre 120 i quintali di cibo raccolti in Bassa Romagna durante l’edizione straordinaria della “Giornata nazionale della colletta alimentare”. I volontari si sono messi al lavoro davanti agli ingressi dei supermercati Ipercoop, Crai Pagliuti ed Essecì, Lidl, Conad ed Euro Spin, riuscendo a racimolare una gran quantità di olio, pelati e sughi, tonno e carne in scatola, alimenti per l’infanzia. Il sindaco Davide Ranalli ha incontrato i volontari della Fondazione Banco alimentare per congratularsi per l’impegno e per partecipare alla colletta. «Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato Sergio Tazzari, vicepresidente del Centro di solidarietà banco alimentare di Lugo -. Erano presenti 450 ragazzi, nei 15 punti di raccolta di Lugo, Bagnacavallo, Alfonsine, Sant’Agata e Conselice. Per la prima volta, oltre ai volontari, hanno preso parte attiva, alla colletta alimentare straordinaria anche gli assistiti». La rete nazionale del Banco alimentare distribuirà il cibo raccolto a Lugo e in tutta Italia alle oltre 8.800 strutture caritative convenzionate. Sono oltre 4 milioni le persone in Italia che vivono grazie a pacchi alimentari o pasti gratuiti presso le mense, di questi oltre 400mila sono bambini che hanno meno di 5 anni.

Marco Andreoli
Sull'autore

Ex capo redattore di una nota testata editoriale in Romagna. Mi occupo prevalentemente di cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *